Delikatessen da capogiro a Bellavita 2018 Tre giorni di acquolina in bocca...

Delikatessen da capogiro a Bellavita 2018 Tre giorni di acquolina in bocca all’evento

70
SHARE

Cappellettoni, Sospiri di Sposa, bibita analcolica al Bergamotto, risotto all’acciuga e al cioccolato, tonno al zenzero, crema di tartufi senza glutine… Le più disparate e sofi sticate delikatessen hanno arricchito “Bellavita Expo”, l’evento enogastronomico tornato per il quinto anno consecutivo dal 17 al 19 Giugno 2018 a Londra.

IMG_7985a (1)L’esposizione, al Business Design Centre di Islington, ha ancora una volta portato in Gran Bretagna una selezione sceltissima di produttori alimentari e di vini italiani, puntando l’attenzione non soltanto su compagnie di media e grande visibilità ma anche su produttori locali con aziende familiari passate da generazione in generazione.

Per il quarto anno consecutivo, il Bellavita Award si è avvalso di un team di più di 250 giudici, scelti fra giornalisti, buyers, chef e sommeliers che nei tre giorni dell’evento hanno assaggiato prodotti assegnati dagli organizzatori. Le valutazioni ottenute hanno fatto in modo che i prodotti più votati hanno guadagnato da una a tre stelle, mentre i vincitori assoluti per la categoria Cibo, Vino e Bevande hanno vinto un assegno di 3000 sterline da investire in successive partecipazioni a questo evento enogastronomico.

DSC_2470a (1)A vincere per la categoria Cibo è stata la ditta di Alberto Triglia con i suoi “Cappellettoni in sfoglia verde con ripieno di Prosciutto di Parma”. La Alberto Triglia produce pasta fresca surgelata estremamente gustosa ed ha dovuto “lottare” con altre ditte di pasta fresca come la Surgital o la Poker che con i loro ripieni sofi sticati ed innovativi hanno dato del fi lo da torcere alla compagnia Emiliana. Il vincitore della categoria Vino e Bevande ha visto il successo della ditta Verum – Bevi Più Naturale con la bevanda analcolica e biologica al Bergamotto.

Il premio Bellavita Award Taste Good è andato all’oleifi cio Bono con l’Olio “L’Imperatore”. Questa marca giovanissima, con appena un anno di attività, ha portato sette diversi tipi di olio usando olive da diverse regioni italiane. Il particolare invitante, oltre al sapore, è stato la presentazione delle bottiglie con targhette ispirate alle carte dei tarocchi. Il premio per il Prodotto più Innovativo è andato alla Toscobosco by Eff etre grazie ad una crema di tartufi senza glutine. L’Apicoltura Comaro, un’altra ditta che è tornata a Londra con Bellavita Expo, ha vinto ilpremio “Best Brand Identity” con una crema da spalmare fatta con miele ed olio extra vergine di olive.

Il premio “Chef’s Choice” è andato alla ditta Mandorlada con i suoi Sospiri di Sposa, dei dolcetti deliziosi senza glutine ed ilpremio “Sommeliers’ Choice” è andato all’azienda vinicola Terre di Serrapetrona per il suo Robbione DOCG 2011.

DSC_2662a (1)Durante I tre giorni di evento si sono avvicendati al Bellavita Food Academy chefs italiani e britannici che usando i prodotti dei vari esibitori hanno preparato piatti gustosi dando visibilita’ a diverse ditte presenti. Jacob Kennedy, fondatore del ristorante Bocca di Lupo e Gelupo ha preparato una pasta all’amatriciana usando il guanciale della ditta Bedogni, come da ricetta originale. Roberto Costa, fondatore della bisteccheria Macellaio RC, ha parlato del suo nuovo progetto, l’Ardiciocca, un ristorante aperto di recente a Fulham con proposte gastronomiche vegane e vegetariane.

Stella dell’evento è stato lo chef Milanese Carlo Cracco che ha cucinato due primi piatti dal sapore insolito e gustoso.Un risotto in cui ha fuso i sapori dell’acciuga Delikatessen da capogiro a Bellavita 2018 Tre giorni di acquolina in bocca all’evento e del cioccolato fondente al peperoncino come tocchi fi nali e dei rigatoni con gli asparag iselvaggi. Theo Randall ha partecipato ad una conversazione sulla pizza, parte della Bellavita Pizza Academy e Francesco Mazzei deiristoranti Radici, Sartoria e Fiume ha illustrato la cucina del Sud Italia.La Bellavita Wine& Beer Academy ha organizzato unaserie di Masterclasses oltre a conferire ilpremio per il migliore Sommelier in UK ad Andre Cunha, sommelier del ristorante Margot a Covent Garden sponsorizzata dall ‘ISWA (Italian Signature Wines Academy che comprende Allegrini, Feudi di San Gregorio, Fontanafredda, Frescobaldi and Villa Sandi) e supportato da WSET (Wine & Spirit Education Trust), Harpers Wine & Spirit Magazine e The Buyer.

DSC_2613a (1)Il Birrifi cio Angelo Poretti insieme alla sommelier di birra Annabel Snith ha organizzato un assaggio e combinazione di birra e cibo. Molti prodotti nuovi e appetitosi hanno fatto bella mostra di se’ a Bellavita 2018. La Mare Più, ditta marchigiana, ha portato ad esempio la sua linea di spiedini, hamburgers e altre delizies urgelate, solo a base di pesce. DallaSardegna la dittaDolce Mirto ha presentato una mousse delicata fatta con le bacche e le foglioline del mirto e adagiata su un dischetto di pan di Spagna. E poi L’Isola D’Oro con lasua off erta di acciughe sotto’olio e fi letti di alici , tonno e sgrombro con la novita’ del fi letto di tonno allo zenzero.Fra i vari ritorni Mauro Morandin con uno dei migliori panettoni mai assaggiati. Fra le ditte “storiche” care specialmente nella memoria dei golosi, la Novi, famosa per il suo cioccolato oltre ad avere nella sua “famiglia” la Elah e la Dufour celeberrime per le buste di caramelle toff ee e alla frutta.

Le autorità italiane in Gran Bretagna sono intervenute per complimentarsi con gli organizzatori dell’evento fra cui l’Ambasciatore Raff aele Trombetta e il Console Generale Marco Villani. Durante l’evento l’AmbasciatoreTrombetta, insieme al Presidente della Fondazione Univerde Alfonso Pecoraro Scanio ha sostenuto il progetto di una raccolta fi rme per decretare ilBelcanto e l’Opera Lirica patrimoniodell’Unesco. Adesso Bellavita Expo si prepara alle sue prossime tappe a Mexico City, Bangkok, Mosca, Amsterdam, Toronto, Varsavia, Amburgo e Chicago per tornare in Gran Bretagna il prossimo anno.

Cristina Polizzisfondo-bianco (4) (1)