UN’ACCADEMIA PER IL GELATO ARTIGIANALE

UN’ACCADEMIA PER IL GELATO ARTIGIANALE

333
SHARE

È NATA A ROMA 

    Non tutti i gelati sono uguali e di certo un gelato semplice, fatto di pochi ingredienti, a basso contenuto calorico, che rispetti le materie prime stagionali, è quello da promuovere sul mercato italiano e internazionale per il bene dei consumatori. 

   Insomma bisogna battagliare per il gelato verace di cui tanto si parla ma che ancora oggi non ha un riconoscimento normativo ed è questa la missione che si è data l’Accademia del Gelato Artigianale “Alberto Pica” creata qualche mese fa a Roma su impulso della locale Camera di Commercio.
  In un momento storico in cui perfino le vendite del gelato crollano facendo precipitare i fatturati a livello nazionale su una media del -40% in un anno, avere una struttura che si faccia garante per valorizzare il mestiere dell’artigiano gelatiere può rappresentare una svolta importante. 

   “Tra gli obiettivi dell’Accademia, oltre quello di fare formazione e di accompagnare le imprese italiane ad affacciarsi con consapevolezza sui mercati internazionali, c’è – ha indicato Lorenzo Tagliavanti, presidente della Camera di Commercio di Roma – la promozione di un gelato di qualità. In attesa di un riconoscimento normativo di un gelato di qualità, infatti, il nostro obiettivo è favorire il made in Italy e gli accordi di filiera, come quello che abbiamo sottoscritto con Coldiretti. Ringrazio i rappresentanti politici oggi presenti e coloro che non sono potuti venire ma che hanno manifestato grande interesse per il progetto e assicurato tutto il loro sostegno”.
   Ad oggi l’Accademia conta 4200 iscritti (di cui 1300 nel Lazio), offre corsi di formazione per i gelatieri e per tutti coloro che vorranno diventarlo, assistenza, demo dimostrative, incontri di approfondimento e stage. Si avvale, infatti, di un team di docenti specializzati e di collaboratori qualificati e oltre all’attività di formazione offre servizi di consulenza tecnica e business per imprenditori che vogliono trasformare o avviare un’attività di gelateria in Italia e/o all’estero.
  Tra le iniziative immediatamente rese possibili dall’Accademia, la realizzazione di una guida sul gelato nella quale si possono trovare ricette sfiziose e soprattutto gelati a basso contenuto calorico e fatti con ingredienti di prima qualità, e stagionalità che aiutano la scelta di un gelato che possa sostituire un pasto e che è completo anche da un punto di vista nutrizionale. 

     La guida vuole essere un valore aggiunto per la valorizzazione del gelato artigianale italiano e un volano per tutto il settore del mondo del gelato ma anche tra i consumatori al fine di diffondere un prodotto interamente made in Italy non solo sul nostro territorio, ma in tutto il mondo. (aise)