Gioacchino Rossini, 150 anni dalla scomparsa

Gioacchino Rossini, 150 anni dalla scomparsa

Omaggio a istituto di cultura di Londra

353
SHARE

anonymous_gioacchino_rossini aLa capitale londinese si appresta a rendere omaggio al talento italiano Gioacchino Rossini, in occasione della ricorrenza del centocinquantesimo anno dalla sua scomparsa.

Il 13 Novembre dalle 19:30 alle 21:00, con ingresso libero, presso l’Istituto Italiano di Cultura, 39 Belgrave Square, si terrà una serata dedicata al genio innovatore della musica del XVIII sec, che ha saputo alternarsi con enorme successo tra opere serie e buffe.

In soli vent’anni, tra il 1810 e il 1829, scrisse ben 39 opere, presentandone al pubblico anche 4-5 l’anno, e furono proprio la velocità e la precocità con le quali compose celebri opere, tra cui “Il barbiere di Siviglia”, “La gazza ladra”, “La Cenerentola”, “L’Italiana in Algeri”, ad attribuirgli l’appellativo di “Mozart italiano”.

Lo stile rossiniano caratterizzato da brillantezza ritmica, frenesia artistica e una particolare cura per i particolari armonici, lo differenziano dagli operisti del settecento, rendendolo un innovatore dell’opera italiana e non solo. Senza dubbio uno dei maggiori operisti della scena mondiale, capace di influenzare la musica del secolo successivo.

Dal 1824 si trasferì a Parigi diventando direttore al Theatre Italien, dove iniziò a comporre in francese, fino al 1929, anno in cui, caduto in depressione e in crisi di creatività artistica, abbandonò definitivamente l’attività musicale. L’Istituto Italiano di Cultura è orgoglioso di presentare il concerto in onore del celeberrimo compositore italiano, con una serata che punta l’attenzione anche sulle opere meno conosciute dell’autore, per comprendere le molteplici sfaccettature del suo genio. Il programma del concerto prevede, tra le varie,”Petit caprice” volume X, “La regata veneziana”, “L’invito”, “La danza”, fantasia sul “Barbiere di Siviglia”, fantasia sulla preghiere di Mosè “Dal tuo stellato soglio”, “Marche et réminiscences pour mon dernier voyage”, Volume IX , suonate al piano dall’artista Tommaso Cogato.

Ilenia Valleriani