Arte e moda a Caltagirone

Arte e moda a Caltagirone

Fashion day sulla celebre scalinata

18
SHARE

Non è una delle solite assolate domeniche estive qui a Caltagirone. Oggi 15 luglio si respira una aria diversa, frizzante e nervosa. Si percepisce un brulicare di vita che si convoglia sulla scalinata di Santa Maria del Monte; quella superba opera architettonica ed artistica, patrimonio Unesco,che nottetempo sembrava inerme e priva di vita.

Ma ora, già dal primo pomeriggio, qualcosa è cambiato. Un nutrito gruppo di “carusi”, così qui in Sicilia chiamano i giovani locali, si sta radunando in un insieme coeso per dare il via a quello che promette essere una serata unica nel suo genere.

Ebbene sì, la “Fashion Daygroup” ha deciso anche quest’anno di dare vita ad una giornata dedicata all’insegna di “Arte e Moda” e che vedrà l’intera cittadinanza coinvolta, in un evento unico nel suo genere. Sui 142 gradini che compongono la scalinata, fervono i preparativi che andranno a concretizzarsi in un défi lé che vede protagonisti tre fashion designer – Alberto Messina, Gianpaolo Proietto e Debora Lo Magno – che andranno ad accompagnare non solo brand locali, ma la produzione composta da ceramiche, l’emblema internazionale di questa città. La scelta del presidente Pierangelo Mancuso in collaborazione con Gaetano Mancinnò pare illuminata: unire gli aspetti più tipici dell’allestimento della sfi lata vera e propria, con un intrattenimento interattivo “en plein air” in cui gli astanti possono assistere alla preparazione delle modelle (make up e hair style) e a performance di body painting.

Così tra posizionamento di luci e suoni, gli spettatori hanno potuto appagare la loro curiosità nel partecipare alla trasformazione dei giovani locali, prestati a modelli, in vere e proprie opere d’arte. A colpi di spazzola, trucco e pennelli l’opera immaginifi ca si andava a concretizzare sotto gli occhi sbalorditi degli spettatori. Sarà comunque la sfi lata a sugellare l’evento. Quella magica scalinata resa ancora più straordinaria grazie all’addobbo delle ceramiche “Teste di Moro”, gentilmente messe a disposizione dagli artigiani locali ed impreziosite da composizioni fl oreali, hanno resola gradinata il luogo perfetto per il défi lé.Sui quei gradini gremiti di pubblico, si è visto passare capi eterogenei che spaziavano dal casual street style ai costumi da bagno, dal prêt-à-porter all’haute couture.Il susseguirsi dei capi d’abbigliamento, intermezzati da spettacoli di canto e ballo, hanno meravigliato il pubblico che si è dimostrato attento e partecipe fi no alla conclusione della serata.

A tutti, incominciando dai siciliani all’estero, è quindi rivolto l’invito per
una capatina a Caltagirone in occasione della prossima edizione del “Fashion Day”.

La Redazione/Foto Mario Rabito