Natale con il Covid: film e libri per accompagnarlo al meglio

Natale con il Covid: film e libri per accompagnarlo al meglio

114
SHARE

Difficile immaginare il prossimo Natale in questa situazione di emergenza sanitaria. Sarà probabilmente atipico, ma non per questo necessariamente meno bello. Il virus continua a dilagare, i governi ci invitano a rimanere in casa, le strade addobbate non vedranno il solito fiume di persone cariche di pacchettini, non ci saranno brindisi nei locali, ma questo non vuol dire che debbano essere dei giorni tristi. Pensiamo a quante volte abbiamo desiderato rilassarci in casa leggendo un bel libro, o guardando un film interessante…perché non farlo ora? A volte anche durante il periodo delle festività siamo troppo occupati, in parte per il lavoro, in parte per la frenesia dello shopping natalizio e degli eventi del periodo, rischiando di perdere un po’ della magia del Natale. Quante volte avete pensato di rivedere tutti i classici che ci incollavano alla tv da piccoli o di rileggere quel libro così amato? Potremmo vivere questo incerto Natale proprio così, accoccolati sul divano, con una tazza di tè fumante o una dolce cioccolata calda con marshmallow, vivendo una maratona di classici film natalizi, che più classici non si può, ma che non annoiano mai. 

  Tipici sia della tradizione inglese che italiana, potremmo citare, Miracolo sulla 34esima strada diretto da George Seaton nel 1947 e remake di Les Mayfield del 1994; Il Grinch, basato sui libri di Dr. Seuss, interpretato da Jim Carrey; Mamma ho perso l’aereo con la regia di Chris Columbus del 1990; Love Actually, dieci storie ambientate a Natale interpretate da un cast stellare diretto da Richard Curtis nel 2003; A Christmas Carol diretto da Robert Zemeckis nel 2009, basato sull’omonimo classico di Charles Dickens; L’amore non va in vacanza, 2006, con Cameron Diaz, Kate Winslet, Jude Law e Jack Black; Nightmare before Christmas dal genio di Tim Burton, 1993; Il canto di Natale di Topolino, classico Disney, anch’esso tratto dal romanzo di Dickens, nel 1983. Caratteristico del palinsesto italiano, spesso mandato in onda la sera della Vigilia di Natale è Una poltrona per due, registrato nel 1993. Nella tradizione britannica si registrano anche Elf, un elfo di nome Buddy di John Favreau del 2003 White Christmas, musical del 1954 con la regia di Michael Curtiz. A questi si aggiungono anche le pellicole più recenti lanciate dalle piattaforme digitali di streaming come Netflix, ad esempio Un principe per Natale del 2017, diventato in breve tempo una tradizione grazie ai successivi episodi del 2018 e 2019, e il cartone animato Polar Express del 2004 del regista Robert Zemeckis.

  I giorni festivi in casa sono però anche l’occasione per leggere di più, troppo spesso, per mancanza di tempo tralasciamo le letture che, come non mai in questo periodo, possono tenerci compagnia, catapultarci in mondi diversi e rendere l’atmosfera ancora più magica, accompagnate magari da una calda candela profumata e una playlist di canzoni natalizie. La lettura ci proietterà in quei Natali  del passato che ci riporteranno in qualche modo all’infanzia. Il libro natalizio per eccellenza è A Christmas Carol di Charles Dickens, autore anche di Racconti di Natale, scritti nel 1852, dove la famiglia inglese, umile e unita, è sempre la protagonista, nel tipico stile dickensiano; classico della lettura inglese è anche Le lettere di Babbo Natale di John R. R. Tolkien che, dal Natale 1920 iniziò ad inviare ai figli, per trent’anni, lettere firmate da Babbo Natale, raccolte nel volume; La regina delle nevi scritto nel 1844 da Hans Christian Andersen; Vita e avventure di Babbo Natale scritto da Frank Baum, autore del Mago di Oz, nel 1902; altro intramontabile classico è Piccole donne, il più famoso romanzo di Louise May Alcott, che narra la storia delle sorelle March; Racconto di Natale di Truman Capote, uno dei racconti pubblicati nel 1958 nel volume Colazione da Tiffany; La leggenda della Rosa di Natale di Selma Lagerlot, ispirata alla mitologia svedese, e per gli amanti dei classici gialli Il Natale di Poirot di Agatha Christie.

  Il Natale porta sempre con sé fiducia e amore, anche in un periodo difficile come questo che stiamo vivendo. Sapremo adattarci e festeggiare in sicurezza, riempiendo le nostre case delle tradizioni, seppur rinunciando alle infinite tavolate. Siate prudenti e…Buone feste!

 Ilenia Valleriani