Teatranti italiani con background migratorio

Teatranti italiani con background migratorio

in video a Londra

56
SHARE

Sette giovani teatranti italiani con un passato migratorio si raccontano in altrettanti video-ritratti nel quadro di “Performing Italy”, uno stimolante  progetto online dell’Istituto Italiano di Cultura di Londra.

    L’Italia è il secondo Paese d’Europa per numero di stranieri residenti (5,3 milioni al 1 gennaio 2019) che studiano, lavorano e ci vivono stabilmente ma sui palchi e dietro le quinte del teatro italiano c’è ancora scarsa consapevolezza di questa realtà.

   Per indagare il tema delle identità culturali e raccontare una realtà in trasformazione  l’Istituto di Cultura di Londra ha chiesto a sette giovani teatranti italiani con un passato migratorio – di prima o seconda generazione, o con radici miste – di condividere le proprie storie, i propri percorsi artistici e i progetti futuri, in altrettanti video ritratti.

   “Performing Italy”, e’ un progetto messo a punto da   Margherita Laera dell’università del Kent  in collaborazione con Alberto Lasso, Carla Peirolero e  Oliviero Ponte di Pino e  amplifica le voci di una selezione di cosiddetti “nuovi italiani” che si dedicano alle professioni teatrali nel nostro paese, offrendo uno sguardo inedito sul loro essenziale contributo artistico e proponendo una missione cruciale per il teatro e la performance: mettere in scena l’Italia di oggi.

     I sette video ritratti (15’ circa, in italiano con sottotitoli in inglese) sono disponibili sul canale Vimeo dell’Istituto Italiano di Cultura di Londra.  I teatranti coinvolti nell’iniziativa sono Shi Yang ShiBintou OuattaraMarcela SerliAlberto LassoMiriam Selima FienoAbdoulaye Ba e Thaiz Bozano.