Pappano ospite d’onore all’Ambasciata d’Italia

Pappano ospite d’onore all’Ambasciata d’Italia

Per lancio di "forza del destino" a Covent Garden

396
SHARE

Antonio Pappano, uno dei più grandi direttori d’orchestra in circolazione, è stato l’ospite di onore di un “evento di lancio” all’Ambasciata d’Italia nel Regno Unito per una nuova messinscena de “La Forza del Destino” di Giuseppe Verdi che esordirà il prossimo 21 marzo alla Royal Opera House di Londra.

L’Ambasciatore Raffaele Trombetta, nel suo saluto di apertura, alla presenza anche di Alex Beard, CEO della Royal Opera House, conosciuta dagli aficionados come Covent Garden, ha sottolineato che la lirica è un ponte culturale e dimostra quanto i legami tra Italia e Gran Bretagna siano più so
lidi delle differenze: “In questi tempi di incertezza, il linguaggio comune della musica ci unisce tutti”, ha messo in risalto il diplomatico.

Cinquantanove anni, nato a Epping da genitori originari di un piccolo borgo campano (Castelfranco in Miscano), l’anglo-italiano Pappano ha condotto per mano gli ospiti dell’Ambasciata in un viaggio tra musica e narrazione, ripercorrendo le principali tematiche musicali de “La Forza del Destino” con la mezzo soprano Aigul Akhmetshina, che si è esibita nell’aria “Al Suon del Tamburo”.