Agency Worker: da chi dipendo?

Agency Worker: da chi dipendo?

620
SHARE
Pini

Egregio Avvocato

 Ho un contratto con una società che fornisce servizi ai suoi clienti. Il mio accordo con questa società prevede che quando hanno del lavoro da farmi svolgere mi contattano per assegnarmi un determinate incarico. Mi pagano settimanalmente e deducono dalla mia busta paga PAYE e National Insurance. Mi pagano anche le ferie e i giorni di malattia. Sono stato assegnato a un loro cliente, una società immobiliare che ha un palazzo a Londra. Le mie mansioni sono di portiere ma faccio anche il servizio di sicurezza dell’edificio e controllo che tutti i servizi funzionino, per esempio i bagni e gli ascensori. A volte mi e’ stato chiesto di lavorare durante il weekend e mi dicono quando posso prendere le ferie. Lavoro per questa società da 4 anni e per tutto questo tempo il controllo sulle mie mansioni, come le ore di lavoro ,l’uniforme, le questioni disciplinari, le vacanze sono state gestite dalla società immobiliare.

A seguito della pandemia e della riduzione del personale negli uffici, la società di servizi con cui avevo formalmente il contratto ha cessato l’attività e ha chiuso. Vorrei sapere se ho o meno un rapporto di lavoro con la società immobiliare.

Cordiali saluti

Giuseppe

Caro Giuseppe

 Nella sua situazione appare chiaro che la società di servizi non aveva il controllo giornaliero del suo lavoro ,che invece veniva gestito dalla società immobiliare, la quale ne beneficiava. Per poter valutare la sua situazione lavorativa è necessario guardare alle circostanze fattuali del suo lavoro.

Questo significa controllare idocumenti del suo impiego e gli accordi tra lei e la due società  e in generale verificare fattualmente la situazione.

Anche se non vi è un contratto scritto tra lei e la società immobiliare, ha lavorato per questa società per quattro anni e la stessa ha controllato le sue mansioni quotidiane inclusi i suoi orari, l’uniforme, le vacanze e gli eventuali weekend lavorativi. Questo tipo di situazione è più attinente ad un contratto di lavoro piuttosto che di agenzia per la tipologia di controllo fatto sul suo operato. Riterrei pertanto congruo che lei approcciasse la società immobiliare per stabilire concretamente, tramite un contratto di lavoro scritto, la sua posizione lavorativa.

Cordiali Saluti,

Domenic Pini

Pini Franco LLP

Questo articolo contiene informazioni utili. Tuttavia occorre richiedere una consulenza professionale per ogni singolo caso specifico ed è opportune avere ottenuto un parere professionale prima di astenersi dal prendere o non prendere iniziative.

.