IL COMITES ACCELERA SUPPORTO ALLA COMUNITÀ

IL COMITES ACCELERA SUPPORTO ALLA COMUNITÀ

60
SHARE

 PER BREXIT E PANDEMIA

       Il Comites di Londra ha dato un’accelerata alle proprie iniziative per essere ancora più di supporto alla comunità italiana nel Regno Unito durante un periodo delicato come questo, caratterizzato dalla fase post Brexit e dalla pandemia durante, il quale la gestione sanitaria tra i due paesi, quello dove si vive e quello d’origine, è diventata di fondamentale importanza. 

   Proprio durante gli scorsi mesi, il Comites Londra ha organizzato una serie di webinar informativi a partecipazione gratuita ai quali hanno aderito migliaia di persone che comodamente seduti dai loro uffici o da casa, hanno potuto seguire i professionisti ospiti ponendo loro delle domande sia nei giorni prima che in diretta live. 

   Si è partiti con quello dedicato alle lettere inviate dall’HMRC agli italiani in UK per chiarire la propria posizione su eventuali redditi non dichiarati maturati in Italia, soprattutto legati a immobili di proprietà. A spiegare la procedura e a rispondere alle domande è stato il dottor Piero Soteriou, accountant britannico di origini italiane, esperto in materie fiscali e convenzioni stipulate tra i due paesi. 

   Il secondo argomento trattato è stato il Settlement Scheme in vista della chiusura delle domande all’Home Office fissata allo scorso 30 giugno. Ospite del Comites è stata la solicitor Gabriella Bettiga, esperta in materie migratorie locali e internazionali.

    Il terzo appuntamento online ha riguardato la sanità, in considerazione del rilascio delle certificazioni per i doppi vaccinati utili per poter viaggiare in tutta sicurezza e rientrare nelle città di origine per le agognate vacanze. In questo caso il professionista è stato il dottor Alessio Platania, GP presso NHS. 

   Quarto appuntamento, prima della pausa estiva, ha riguardato l’iscrizione all’AIRE, quali sono i diritti che si acquisiscono e cosa cambia nel ruolo di cittadini verso l’Italia, organizzato in tandem con il Consolato Generale d’Italia a Londra. Infatti, dopo l’introduzione a cura del Console Generale Marco Villani e del presidente del Comites Londra Pietro Molle, la parte tecnica è stata affidata al Console Francesco De Angelis. 

   Tutti e quattro i webinar sono attualmente consultabili gratuitamente sulla pagina Facebook del Comites. 

   In parallelo, sempre lo stesso Comitato degli italiani in UK ha portato avanti altre attività per cercare di raggiungere il maggior numero di connazionali presenti nel Regno Unito, intensificando l’attività svolta sul proprio sito web e sui profili social Facebook e Twitter diventando così un punto di riferimento per chi necessitava di informazioni di vario genere. L’attività si è tramutata in una crescita di letture degli articoli e di followers segno che la stessa comunità ha risposto in maniera positiva apprezzando quanto il Comites Londra sta svolgendo a suo favore. 

   Accanto ai webinar, infatti, sono state organizzate delle attività informative compreso il lancio di un sondaggio realizzato col supporto dell’associazione Il Manifesto rivolto sempre ai connazionali che vivono, studiano e lavorano in UK per capire come questo anno di pandemia sommato ai primi mesi della fase post Brexit stiano influenzando le loro vite. 

   Un’altra attività che è risultata molto seguita è stata quella riguardante una campagna di informazione per agevolare soprattutto il pubblico più anziano nella procedura di iscrizione al Settlement Scheme. Anche durante le settimane tipiche della pausa estiva, il Comites Londra ha cercato di essere sempre d’aiuto ai connazionali rispondendo ai numerosi messaggi ricevuti, ma soprattutto diffondendo notizie utili, in particolar modo sulla questione dei rientri e dei documenti necessari dato che l’estate, come è ben noto, rappresenta uno dei periodo dove si intensifica il flusso dal Regno Unito verso l’Italia da parte degli expat.

La Redazione