Michelangelo a Londra via Versilia

Michelangelo a Londra via Versilia

72
SHARE

The London Frieze Art Fair è cominciata il 27 settembre in grande stile all’Istituto Italiano di Cultura in nome di Michelangelo.

La serata commemorativa dei 500 anni da quando il sommo artista mise piede in Versilia per seguire l’estrazione di marmi ad uso artistico è stata introdotta dal Direttore Marco Delogu per lasciare la parola alla promotrice Margherita Calderoni e ai distinti ospiti partecipanti, l’architetto Massimo Ruffilli e lo scultore Nicolas Bertoux.

Splendide immagini del Monte Altissimo, le cave, Pietrasanta, Seravezza, Forte dei Marmi, Stazzema (i quattro Comuni patrocinanti dell’evento) sono state proiettate ad un folto pubblico per spiegare un periodo della vita di Michelangelo, illustrare luoghi poco noti al turismo di massa e spiegare l’enigma della facciata di San Lorenzo di Firenze. Dalle sue origini ad oggi, tale argomento è stato discusso in dettaglio da Ruffilli, autore di un progetto promotore della realizzazione oggi di detta facciata su disegno di Michelangelo, che verrà a breve riproposto anche in sede regionale a Firenze, dove ha riscosso l’interesse di Eugenio Giani, Presidente del Consiglio della Regione Toscana. La presentazione storica è stata conclusa con l’intervento dello scultore Nicolas Bertoux, da anni residente a Seravezza dove amministra con successo tramite la Società ARKAD lo splendido laboratorio di marmi dove artisti da tutto il mondo vengono per lavorare con attrezzature sofisticate e modernissime, che hanno dato la misura di come l’arte e l’industria del marmo siano evolute dai tempi di Michelangelo. Il tutto sotto lo sguardo dell’artistica riproduzione in terracotta della testa del David, uscita dalla prestigiosa Antica Fornace Mariani dell’Impruneta, generosa sponsor della serata insieme con FlorenceTown Tour Operators di gran classe, che hanno provveduto alle graditissime libagioni del buffet con l’ottimo vino toscano Diadema. Nonostante l’infausto periodo ricordato, che tuttavia ha aperto la strada alla rinomata fama della Versilia, Michelangelo avrebbe sorriso con soddisfazione all’Associazione Fiorentini nel Mondo, ideatrice dell’evento tramite la sua Proconsole in UK, di cui rappresenta senz’altro uno dei più celebri portabandiera.

La Redazione